Performance – LUCIDA RABBIA di Giorgia Frisardi – HPFF19

LUCIDA RABBIA (estratto) di Giorgia Frisardi

Martedì 30/04/2019 – 00:30 [dopo la fine delle proiezioni dei film]

Dal libro “Lucidarabbia” edito da Erga – Habanero, Giorgia Frisardi, propone il suo progetto omonimo direttamente sul palco, tra musica originale e canzoni popolari, tra voce narrante e vibranti suoni del suo organetto.

Lucidarabbia è una performance poetica in cui le voci del sentire e del sentito dialogano, strillano, si arrabbiano. È un esperimento in bilico per voce, elettro sonorità e organetto. Un tentativo per friccichi, tuffi e balzi scriteriati verso altri lidi galattici.

Intimi motivi della mia storia
Che questo tutto
Questo performare normalità
Non sia stare bene come se fossimo altrove
È sapermi, che ci si possa immaginare, che intima io mi possa essere.
Un luogo conosciuto che sorprendo in voragine.
Un posto, un posto proprio
Io che sono un posto
Io, il motivo.

G. Frisardi

Una performance poetica antipatriarcale e femminista, un’esibizione sulla vocalità, che aspira alla metafora e alla materia. Naviga tra le poesie tratte dall’omonima raccolta e l’improvvisazione vocale, approdando in musiche di parole e suoni, attraverso la musica elettronica, la voce parlata, quella cantata e il suono remoto dell’organetto, immagini di parole che mangiano di politica e intimità.

Giorgia Frisardi, classe ‘88, si occupa di antropologia culturale, teatro fisico, sperimentale e sociale.